Crea sito

playlist

A me piacciono molto le playlist, principalmente perché più vado avanti meno riesco a sentirmi i dischi interi (ho la soglia dell’attenzione di un moscerino della frutta), ma anche perché le playlist – con i loro cambiamenti di tono, a volte anche bruschi – stimolano la fantasia e mi aiutano a sbloccare trame e sviluppi quando sto scrivendo.

Le playlist mi piacciono molto anche perché io ho una grande memoria per le cose inutili, per cui non riesco a ricordarmi di fare il tagliando alla macchina però mi ricordo benissimo titoli, testi e nomi di gruppi oscuri degli anni ’80 e ’90 di cui la censura del mio cervello dovrebbe aver fatto da tempo giustizia (e invece sono ancora lì). E quando qualcuno mi chiede di fornire dei pezzi per una compilation io sono una macchina.

Insomma, oggi voglio fare un esperimento. Una playlist collaborativa. Il tema è piuttosto cretino – l’estate che è arrivata tutta in un colpo – ed è solo una scusa per vedere quante ne riuscite a tirare fuori a tema estate, calura e caldo. Vale tutto, basta che nel titolo sia contenuta una qualche variante del tema principale.

La trovate qui. Pronti, partenza, via.