Crea sito

Come suona un libro?

Ho sempre scritto con la musica in sottofondo. Faccio parte di quella categoria di autori che sentono una canzone e si immaginano una scena e da lì parte tutto. La genesi del mio primo romanzo per Mondadori, Il mondo prima che arrivassi tu, è una storia che ho raccontato in lungo in largo (per farla […]

#WeWillAlways SupportYouJustin: come Twitter cambia le comunità in rete

Sono circa le undici di mattina del 24 gennaio 2014, e in testa ai trending topic su Twitter c’è l’hashtag #WeWillAlwaysSupportYouJustin. Come forse saprete, il giovane canadese è stato arrestato perché stava giocando a GTA: Real Life con la sua Lamborghini, il tutto mentre era fatto come una zucchina. Succede, se sei un ragazzino diventato famoso […]

Quella volta della pumpkin pie

Comincerò questo post come le brave food blogger, che ti dicono che oh! che casualità, erano da Eataly a fare la spesa e hanno trovato la zucca porzionata, roba che si trova anche al supermercato, talvolta, e invece il Carrefour vicino casa mia da un po’ di tempo ti vende solo le zucche intere. E […]

Ultimi post

#italianoconmika: il vocabolario reinventato a #XF7

Mika a X Factor è stato una grande idea. Spiritoso, tenero, brillante, affettuoso con i concorrenti, elegantissimo, sobrio nei comportamenti, ma soprattutto titolare di un vocabolario in italiano che molti nativi della Penisola si scordano. Anche quando le parole se le inventa (e cavalca i suoi strafalcioni con stile). Durante tutto il corso della trasmissione […]

Read More 0 Comments

Putin il supercattivo contro gli orfani russi

Ah, Putin. Anno dopo anno, si rafforza l’idea che da piccolo sia rimasto sotto a qualche fumetto e abbia deciso (immaginiamo il pugno stretto, lo sguardo al cielo) “Io… farò… il supercattivo!” (rombo di tuono, schiocco di lampo). Chissà che fumetti avevano, nella Russia comunista. Me li immagino tutti squadrati e austeri e con dei […]

Read More 0 Comments

Come liberarsi dai molesti da dancefloor e vivere felici

 Ci sono due modi per parlare di molestie da dancefloor: una è rivolgersi ai maschi, spiegando loro – con parole il più possibile semplici – che una ragazza va a ballare per andare a ballare, non per essere rimorchiata da un arnese sudato e ubriaco che a un certo punto le si appiccica dimenandosi. Ma sarebbe […]

Read More 3 Comments

Pretty baby: perché pagate le prostitute ragazzine?

Concita De Gregorio ci casca di nuovo, ancora una volta con una facciata spettacolare sul pavimento. Ne parlano, ognuno a suo modo, Matteo Bordone e Loredana Lipperini, e io da quest’ultima riprendo l’interrogativo: nel caso delle prostitute minorenni dei Parioli sono tutti lì a fissare l’abisso in cerca di una spiegazione sulla scelta delle ragazzine, […]

Read More 28 Comments

Powered by AlterVista